Come Fare Millefoglie di Cioccolato

Questa ricetta è una millefoglie molto speciale. Puoi prepararla per tuo marito o fidanzato per la festa degli innamorati oppure per fargli una sorpresa speciale durante una cena a casa tua. In qualsiasi occasione è un dolce molto buono e abbastanza semplice da realizzare.

Occorrente
Ingredienti per 2 persone
100 gr di cioccolato fondente
1 dl d panna fresca
90 gr di cioccolato bianco
2 cucchiaini di caffè solubile
Fiorellini di zucchero per decorare

Per prima cosa spezzetta il cioccolato fondente, mettilo in un pentolino e scioglilo a bagnomaria. Disegna su un foglio di carta da forno otto cuori, devono essere tutti della stessa grandezza, adesso spennella tutto l’interno del disegno con il cioccolato che hai fuso e che lascerai indurire completamente.

Quando il cioccolato sarà freddo, stacca delicatamente i cuori dalla carta. Adesso fai sciogliere il caffè nella panna, poi scaldala in una casseruolina portandola al limite dell’ebollizione. A questo punto unisci il cioccolato bianco, poi mescola, quindi spegni il fuoco e lascia raffreddare completamente.

Monta il composto al caffè con la frusta elettrica fino a ottenere una mousse spumosa. Trasferiscila in una tasca per dolci montata con boccetta liscia e spremi la mousse su sei cuori di fondente, ricoprendoli. Sovrapponi i cuori, terminando con uno fondente, per formare due millefoglie. Decora a piacere con i fiorellini di zucchero colorati e servi.

Come Evitare la Corrosione della Carrozzeria dell’Auto

Durante la stagione invernale, soprattutto le strade del nord, vengono cosparse di sale, per evitare che il ghiaccio o la neve si solidifichino. Questo, da un lato aiuta il guidatore a stare più tranquillo durante la guida, ma dall’altro, a lungo andare rovina la carrozzeria dell’auto dello stesso. Ecco come evitare che questo avvenga.

Dopo La Stagione Invernale La prima cosa da fare, è quella di lavare periodicamente l’auto, anche durante la stagione invernale. Questo fa sì che non ristagnino tracce di sale sulla carrozzeria, evitando la formazione di ruggine, soprattutto in punti dell’auto non immediatamente visibili. Quindi, almeno una volta al mese, preoccuparsi di lavare la propria auto.

Per fare questo, vi consiglio di rivolgervi a lavaggi non superficiali, o meglio ancora, di recarvi voi stessi presso i self service. Infatti presso questi centri, decidete voi come e per quanto pulire la vostra auto. La cosa fondamentale è quella di pulire per bene tutto l’avantreno dell’auto, i sottoscocca.

Non dimenticate i parafanghi, gli ammortizzatori sia anteriori che posteriori. Appena avete lavato per bene le parti “meccaniche”, preoccupatevi di lavare anche le insenature degli sportelli. Quindi apriteli e lavate le traverse del telaio degli sportelli e del cofano anteriore e posteriore.
Al termine del lavaggio, è consigliabile utilizzare una cera protettiva, prodotti che servono per dare protezione alla vernice della carrozzeria.
Potete stare tranquilli, perchè solo così sarà difficile che la carrozzeria si corroda.

Come Fare la Messa in Piega da Soli

Risulta essere sabato sera e i tuoi capelli sono un disastro, Non hai tempo, voglia o soldi per andare dal parrucchiere? Niente paura! Con un po’ di pazienza (di energia nelle braccia!) e gli strumenti adatti puoi mettere in piega da sola la tua massa di capelli lunghi!

Dopo aver lavato i capelli tamponali con una spugna per eliminare l’acqua. Quindi distribuisci per tutta la lunghezza una o due noci di schiuma. Usa un tipo “forte” se hai i capelli lisci, per evitare che ritornino spaghetti troppo in fretta; per i capelli ricci o mossi scegli invece una schiuma a tenuta media o leggera. Dopo aver distribuito la schiuma pettina i capelli delicatamente, partendo dalle punte e risalendo fino alla radice: in questo modo eliminerai gli eventuali nodi senza rischiare di spezzare il capello.

Mettiti a testa in giù e dai una asciugata con il phon, per eliminare l’umidità residua. Quando inizi la piega i capelli devono essere quasi ancora un po’ bagnati. Quando sei pronta, parti dalla nuca: con il dito mignolo o con l’aiuto del manico sottile di un pettine, separa una ciocca non troppo grande e raccogli il resto della chioma in cima alla testa con una pinza. Metti il beccuccio sull’asciugacapelli, in questo modo l’aria calda sarà ben direzionata.

Tieni saldamente in una mano la spazzola della dimensione che avrai scelto (più il diametro della spazzola è piccolo, più saranno piccoli e stretti i boccoli), appoggia la spazzola sotto alla ciocca e il più possibile vicino alla testa, con l’altra mano prendi l’asciugacapelli, puntalo abbastanza vicino alla spazzola e accendilo al massimo. Fai scivolare la spazzola lungo la ciocca e accompagna con l’asciugacapelli, poi torna indietro arrotolando la ciocca intorno alla spazzola. Ripeti questa operazione per un paio di volte e comunque finché la ciocca è completamente asciutta.

Concludi l’operazione tenendo con la ciocca, ancora calda per l’ultima passata di asciugacapelli, arrotolata attorno alla spazzola per almeno mezzo minuto, in modo che i capelli si raffreddino in quella posizione e “prendano la piega”. Passati circa 30 secondi srotola la spazzola, quindi riarrotola la ciocca intorno al tuo dito e fermala alla base della nuca con una pinza.

Procedi nello stesso modo su tutta la testa. Puoi lavorare in modo “preciso”, dividendo la testa in tre fasce verticali, dalla nuca alla fronte e scegliendo le ciocche dal basso verso l’alto. Ma se procederai scegliendole in maniera casuale, i boccoli andranno in direzioni diverse e daranno maggior volume all’acconciatura. Quando arrivi alla fronte, se hai la frangetta asciugala come fai di solito, altrimenti procedi con le ciocche davanti come per le altre.

Alla fine avrai tutti i boccoli raccolti in una pinza alla base della testa. Scioglili e mettiti a testa in giù e squotila; dai una veloce passata di phon per scaldare appena i capelli, quindi raccoglili di nuovo sulla testa e fermali con la pinza: in questo modo si fermerà definitivamente la piega. Tienili così fin quando puoi (se vai a dormire fermali con un elastico anziché con la pinza). Quando li scioglierai, vai di nuovo a testa in giù per dare volume e, se lo ritieni necessario, dai una leggera spruzzata di lacca per fermarli.

Come Fare Maschera Illuminante al Miele e Limone

In questa guida ti darò la ricetta per creare una maschera per il viso semplice da realizzare in modo da avere dei fantastici risultati grazie all’azione combinata del miele e del limone. Con questa maschera avrai una pelle morbida, levigata e tonificata. Provare per credere.

Per potere preparare questa buonissima e sopratutto utile maschera ci vorranno davvero pochissimi minuti. Innanzitutto la prima cosa che dovrai fare, è quella di procurarti tutti gli ingredienti, che come puoi notare sono facilmente reperibili in tutti i supermercati. Detto questo ecco come dovrai procedere.

La prima cosa importante che dovrai assolutamente fare è quella di prendere una ciotola di vetro e mescolare il miele e il limone. Mi raccomando dovrai amalgamare molto bene tutti gli ingredienti tra di loro fino ad ottenere un composto omogeneo. Ti consiglio di lasciar riposare il composto per dieci minuti.

Trascorso questo tempo potrai procedere con l’applicazione della maschera, vale a dire dovrai massaggiare il composto sul viso per diversi minuti. A questo punto dovrai lasciar agire il composto per 5 minuti ed infine dovrai risciacquare il tutto con cura. Con questa maschera la pelle risulterà morbida e illuminata.

Come Creare un Porta Orecchini con i Gambaletti

Per le donne gli orecchini sono una vera e propria passione. Se ne trovano, infatti, di tantissimi modelli, con le forme e i colori più disparati. E si sa: gli orecchini bisogna anche poterli conservare bene e in maniera ordinata. Ma come fare se non si ha un porta orecchini? E’ semplicissimo: è possibile crearne uno in meno di 2 minuti.

Prendi la cornice rotta (o che comunque non utilizzi più) e privala del vetro qualora ne fosse ancora provvista. Conserva della stessa soltanto il supporto posteriore che serviva per mantenere fermo il vetro e far stare in piedi la cornice stessa, e non quello che ricopre l’intera superficie. Ripulisci la cornice se la stessa ti appare un po’ trascurata o sporca di polvere.

Prendi un vecchio collant (o anche un gambaletto che non usi più). L’importante è che non siano presenti buchi, in quanto in questo caso il loro utilizzo sarebbe proprio impossibile. Togli l’aggancio posteriore dalla cornice e distendi per bene il collant in modo che si allarghi leggermente (per lo meno della larghezza della cornice).

Inserisci la cornice all’interno del gambaletto e ritaglialo in corrispondenza del bordo superiore e inferiore. Considera sempre che deve stare ben teso. Sfila nuovamente il tutto ed effettua una cucitura su un lato, in modo da chiudere la parte superiore. Riposiziona nuovamente la cornice al suo interno e tenendo ben teso il gambaletto inserisci il gancio posteriore. A questo punto potrai sistemarvi in modo molto pratico tutti i tuoi orecchini.