Come Creare un Porta Candele Decorato con Perline e Petali

Uno dei materiali più plasmabili, modellabili e facili da decorare è senza dubbio la cera, che sul mercato si reperisce semplicemente sotto forma di fili, panetti ed in fogli. Se hai l’hobby del fai da te ed un po’ di inventiva, allora puoi realizzare con estrema facilità il portacandele di cera e perline, come di seguito elencato.

Procurato il materiale sopra elencato, inizia col prendere il portacandele di polistirolo, che per questo scopo deve rigorosamente a forma di sfera, nel quale inserirai una candela nell’apposita superficie incavata, palesemente visibile: nel frattempo prendi un capo del filo di perle ed un capo del filo di cera, stringili insieme leggermente, in modo da farli amalgamare, quindi falli aderire alla cera del portacandela.

Fai in modo di realizzare alcuni giri con entrambi i fili, partendo dall’alto e direzionandoti verso il basso, in modo da creare una sorta di spirale che copra l’intera superficie della sfera, fino alla sua base. Appena avrai completato il percorso, taglia entrambi i fili, premili l’uno contro l’altro e fissali al polistirolo con uno spillo. Assicurati che i due fili abbiano aderito perfettamente alla cera.

dagia il portacandele su un piattino di vetro e contornalo di conchiglie, piccoli cristalli luccicanti e petali di seta, o se preferisci, petali reali: molto indicati sono quelli di rosa, ma anche quelli di margherite ed ortensie. A prescindere dall’utilizzo di materiali reali o fittizi, fai in modo di creare un effetto cromatico rilevante ed in tono con l’ambiente circostante. A tal proposito dai anche la giusta importanza al colore della candela.

Come Creare un Coppapasta

I coppapasta in cucina sono molto utili. Vengono utilizzati in diversi modi, come per esempio per tagliare la base per dei biscotti oppure per posizionarci all’interno della pasta o qualsiasi altro composto (non troppo liquido ovviamente) al fine di darle una forma geometrica e donarle una presentazione quasi da ristorante.

Sul mercato si trovano modelli di vario tipo, come quelli presenti in questa guida sul coppapasta presente su Casalingaperfetta.com, ma è possibile anche realizzarli in casa.

Per creare il nostro coppapasta basteranno solamente due cose: carta stagnola (comunemente chiamata anche alluminio) e del nastro adesivo che ci servirà successivamente per fissarla. Questo coppapasta più che per fare delle formine per biscotti serve proprio a modellare il cibo ponendolo al suo interno e rendendolo così “perfetto”.

Il primo passo da fare è quello di prendere un foglio di alluminio (io consiglio di usare quello a doppia forza al fine di ottenere un coppapasta più rigido), oppure se avete quello normale (come il mio) cercate di tagliare un foglio abbastanza lungo al fine di poterlo ripiegare su se stesso più volte.

Adesso che avete il vostro foglio iniziate a ripiegarlo su se stesso un po’ per volta, l’altezza del coppapasta la scegliete in base alle vostre esigenze, per esempio se volete un coppapasta alto lo ripiegate su se stesso in strisce più larghe oppure se lo volete basso lo ripiegate a strisce più sottili. Quando avete finito di piegare le strisce lo chiudete con del nastro adesivo e anche qui le dimensioni della circonferenza del coppapasta possono variare da grandi a piccole.

Come Creare un Porta Candele con Pasta Acidante

Oggi vi insegno questa tecnica molto semplice con cui si puo’ decorare il vetro in poco tempo ottenendo un effetto lievemente serigrafato. Occorre un bicchiere in vetro molto semplice e la pasta acidante, che viene venduta in tubetti nei colorifici a un costo piuttosto abbordabile. Meno di 10 euro.

l procedimento e’ molto semplice e anche divertente.
La pasta acidante ha un effetto opacizzante che ben ricorda la serigrafia, ma per decorare con questa tecnica occorre molta meno manualita’.
Prendiamo il bicchiere, che deve essere un po’ largo e non molto alto, va benissimo quello da acqua.
Laviamolo per bene e lasciamo asciugare.

Una volta asciugato passiamo un panno morbido imbevuto di alcool, servira’ a sgrassare il vetro da eventuali impurita’ non rimosse con il lavaggio.
Ora siamo pronti a procedere.
La pasta acidante si puo’ usare a mano libera o con gli stancil.
In questo caso si puo’ fare a mano libera. Dovete disegnare dei motivi circolari.

Una volta disegnati lasciamo agire la pasta per un tempo variabile da due a cinque minuti.
Ricordate pero’ che piu’ resta in posa e meno sara’ evidente il contrasto del disegno da noi creato.
Vi consiglio quindi 3 minuti.
Una volta trascorso questo tempo sciacquiamo sotto un getto di acqua tiepida per eliminare la pasta in eccedenza.
Asciughiamo con un panno morbido ed ecco fatto.
Il nostro bicchiere si e’ trasformato in un originale portacandele.
Non ci resta che riempirlo per meta’ di sassolini colorati, e perche’ no, profumati e appoggiare sopra la nostra candelina.

Come Creare un Porta Collane

Ecco un modo semplice e veloce per ordinare le collane in modo tale da non rovinarle. Dato che non si può avere una scatola per collana, ma nemmeno accumulare tutte le collane nei cassetti col rischio che si aggroviglino, ho trovato una soluzione pratica e semplice da realizzare. Basta solo una lavagna memo di sughero, insomma, quelle lavagne a cui attaccare tutto ciò che dobbiamo ricordare.

Prendere una lavagna memo di sughero neutra (cioè con cornice in legno non tinto, costerà meno!) e dipingere la cornice a piacere con gli acrilici quindi passare una mano di vernice. Prendere dei chiodini a L o a Uncino oppure delle viti con una “testa” abbastanza grossa e infilarli nel sughero. dovranno essere abbastanza distanti.

Per una lavagna 30 x 45 cm si potranno mettere 3 chiodini in alto e tre a metà, facendo attenzione a metterli sfalsati. In questo modo le collane appese ai chiodini in alto, non andranno a sovrapporsi a quelle appese nei chiodini in basso. Attenzione: i chiodi o le viti dovranno essere ben inseriti nel sughero, altrimenti non saranno stabili. Chi ha una colla adatta al metallo, può metterne un po’ nel foro della vite quindi inserire bene la vite e attendere che si asciughi.

A questo punto appendete la lavagna memo al muro e attaccate tutte le vostre collane. Mi raccomando non mettete troppe collane ad una sola vite altrimenti rischierà di cedere perchè il sughero è comunque tenero, ma vi assicuro che il risultato è assolutamente funzionale, basta seguire queste piccole accortezze.

Come Creare un Porta Dolci

In questa guida troverete alcune utili informazioni su come costruire un vero oggetto ornamentale per il vostro tavolo utilizzando una vera e propria zucca ornamentale. Attraverso le successive linee guida potrete costruire un vero e proprio porta dolciumi.

Procuratevi una zucca ornamentale di dimensione media; è molto semplice coltivarla anche nel proprio giardino. Una volta abbastanza mature, sceglietene una della dimensione che vi sembra più opportuna, staccatela e mettetela al sole per un paio di giorni. Fatto ciò, recuperate un coltello abbastanza affilato e tagliatela nel mezzo.

Con un cucchiaio provvedete a pulirla dentro, togliendo tutta la polpa, i semi e scavate nella polpa con cautela in modo che non si rompa. Allo stesso modo prendete l’altra metà e pulitela come l’altra parte, togliendo con accuratezza e cautela tutta la polpa e i semi. Vi consiglio, durante questa operazione, di utilizzare anche un coltellino di piccole dimensioni per pulire la dove il cucchiaio non arriva.

Una volta pulita per bene, il passo successivo sarà quello di far essiccare le due parti in modo che la nostra zucca si trasformi in una vera e propria scatola porta dolci. Dopo alcune settimane noterete che la buccia della zucca sarà leggera e quasi somigliante ad una sorta di plastica. Quando sarà essiccata per bene lavatela con acqua e detersivo e fatela asciugare.