Come Fare la Messa in Piega da Soli

Risulta essere sabato sera e i tuoi capelli sono un disastro, Non hai tempo, voglia o soldi per andare dal parrucchiere? Niente paura! Con un po’ di pazienza (di energia nelle braccia!) e gli strumenti adatti puoi mettere in piega da sola la tua massa di capelli lunghi!

Dopo aver lavato i capelli tamponali con una spugna per eliminare l’acqua. Quindi distribuisci per tutta la lunghezza una o due noci di schiuma. Usa un tipo “forte” se hai i capelli lisci, per evitare che ritornino spaghetti troppo in fretta; per i capelli ricci o mossi scegli invece una schiuma a tenuta media o leggera. Dopo aver distribuito la schiuma pettina i capelli delicatamente, partendo dalle punte e risalendo fino alla radice: in questo modo eliminerai gli eventuali nodi senza rischiare di spezzare il capello.

Mettiti a testa in giù e dai una asciugata con il phon, per eliminare l’umidità residua. Quando inizi la piega i capelli devono essere quasi ancora un po’ bagnati. Quando sei pronta, parti dalla nuca: con il dito mignolo o con l’aiuto del manico sottile di un pettine, separa una ciocca non troppo grande e raccogli il resto della chioma in cima alla testa con una pinza. Metti il beccuccio sull’asciugacapelli, in questo modo l’aria calda sarà ben direzionata.

Tieni saldamente in una mano la spazzola della dimensione che avrai scelto (più il diametro della spazzola è piccolo, più saranno piccoli e stretti i boccoli), appoggia la spazzola sotto alla ciocca e il più possibile vicino alla testa, con l’altra mano prendi l’asciugacapelli, puntalo abbastanza vicino alla spazzola e accendilo al massimo. Fai scivolare la spazzola lungo la ciocca e accompagna con l’asciugacapelli, poi torna indietro arrotolando la ciocca intorno alla spazzola. Ripeti questa operazione per un paio di volte e comunque finché la ciocca è completamente asciutta.

Concludi l’operazione tenendo con la ciocca, ancora calda per l’ultima passata di asciugacapelli, arrotolata attorno alla spazzola per almeno mezzo minuto, in modo che i capelli si raffreddino in quella posizione e “prendano la piega”. Passati circa 30 secondi srotola la spazzola, quindi riarrotola la ciocca intorno al tuo dito e fermala alla base della nuca con una pinza.

Procedi nello stesso modo su tutta la testa. Puoi lavorare in modo “preciso”, dividendo la testa in tre fasce verticali, dalla nuca alla fronte e scegliendo le ciocche dal basso verso l’alto. Ma se procederai scegliendole in maniera casuale, i boccoli andranno in direzioni diverse e daranno maggior volume all’acconciatura. Quando arrivi alla fronte, se hai la frangetta asciugala come fai di solito, altrimenti procedi con le ciocche davanti come per le altre.

Alla fine avrai tutti i boccoli raccolti in una pinza alla base della testa. Scioglili e mettiti a testa in giù e squotila; dai una veloce passata di phon per scaldare appena i capelli, quindi raccoglili di nuovo sulla testa e fermali con la pinza: in questo modo si fermerà definitivamente la piega. Tienili così fin quando puoi (se vai a dormire fermali con un elastico anziché con la pinza). Quando li scioglierai, vai di nuovo a testa in giù per dare volume e, se lo ritieni necessario, dai una leggera spruzzata di lacca per fermarli.