Come Preparare Liquore al Miele

Il miele è un vero toccasana per quanto riguarda mal di gola e tosse, quindi, in vista dell’arrivo dell’autunno prepariamoci realizzando un gustosissimo liquore al miele, da gustare anche per riscaldarsi nelle freddi notti.

Preparare il liquore al miele in casa è molto semplice, e sono necessari pochi ingredienti, vediamo come fare.

Per fare il liquore al miele occorrono questi ingredienti
400g miele
350g alcool a 95°
1 Lt Acqua
Scorza di un limone
1 stecca di cannella
2 chiodi di garofano

Per prima cosa mettere, in un contenitore di vetro a chiusura ermetica, la scorza di limone, la stecca di vaniglia intera, e i chiodi di garofano, quindi aggiungere l’alcool, chiudere ermeticamente e lasciare macerare 2 settimane.

Trascorse le 2 settimane, mettiamo in un pentolino l’acqua e il miele, quindi facciamo sciogliere il miele a fiamma bassa mescolando continuamente, quando il composto è quasi dimezzato spegniamo e lasciamo raffreddare.

Filtriamo l’alcool ed aggiungiamolo al miele oramai freddo, chiudiamo il tutto in bottiglia e lasciamo riposare almeno 1 mese prima del consumo.

Come Prelevare le Scorze di un Limone

Quando ci accingiamo a preparare torte, dolci, biscotti di ogni genere, la maggior parte delle volte tra gli ingredienti sono rischieste le scorze di limone (a volte anche arance). Nella guida di seguito un metodo molto efficace per prelevare le scorzette dai limoni.

Per prelevare le scorzette, cioè scorze d’agrumi larghe all’incirca due centimetri, fornitevi di un coltellino pela patate: adoperando questo arnese, riuscirete facilmente e velocemente a prendere solo la parte esterna dell’agrume, lasciando quella bianca che solitamente non si richiede nelle ricette poiché amara.

Se invece, volete un metodo originale e che può esservi di aiuto ad evitare che la scorza di limone rimanga incastrata tra i dentini della grattugia, fate in questa maniera: prendete un piccolo foglio di carta pergamenata, anche la normale carta da forno andrebbe benissimo per svolgere questa operazione.

Coprite con essa la grattugia: quando premete e strofinate sulla grattugia l’agrume, questa robusta carta si buca solo in corrispondenza delle piccole sporgenze aguzze della grattugia, ma non si spezza. Diversamente raccoglie tutta la scorza grattugiata di limone che rimarrebbe invece incastrata tra i solchi. A operazione finita, staccate la carta dalla grattugia, poi staccate la scorza dalla carta passandovi sopra un coltellino.

Come Fare un Rombo in Salsa con Julienne di Verdure

Voglio proporvi oggi un secondo piatto di pesce molto prelibato: il rombo in salsa alla julienne. Se siete appassionati di pesce, in modo particolare del rombo, gusterete questa ricetta con molto piacere. Il tempo di cottura è di circa quarantacinque minuti.

Occorrente
8 tranci di rombo (1,6 kg circa)
6 dl di sidro
Una foglia d’alloro
100 g di carote
2 limoni
100 g di cipolle
100 g di sedano
100 g di burro
2 scalogni
2 cucchiai di farina
1 cucchiaino di prezzemolo tritato
Sale
Pepe

Nettate con cura i tranci di rombo e tuffateli in una terrina piena d’acqua fredda acidulata con il succo di un limone, cui avrete aggiunto un pizzico di sale, per sbiancarne la polpa; lasciateli a bagno per qualche minuto, poi scolateli, sgocciolateli e asciugateli tamponandoli con un canovaccio. Ponete i tranci di rombo in una capace pirofila, bagnateli con 1,5 dl di sidro e la stessa quantità di acqua, aggiungete il sale necessario, qualche grano di pepe, il succo del limone che resta e una foglia d’alloro; passate in forno già caldo (180°C) e fate cuocere per 30 minuti, rigirando delicatamente i tranci un paio di volte.

Nel frattempo, nettate le carote, le cipolle e il sedano, lavateli e tagliateli a julienne; ponete le verdure in una padella con 40 g di burro e lasciatele appassire a calore molto moderato per 15 minuti, senza far prendere loro colore. Dopodiché, fate sciogliere 25 g di burro in un pentolino (grande abbastanza da contenere poi anche la julienne), unite gli scalogni tritati e fateli rosolare dolcemente per 3-4 minuti; quindi bagnate il soffritto con il resto del sidro, alzate la fiamma e lasciate consumare il liquido fino a quando si sarà ridotto della metà; aggiungete allora il fondo di cottura del pesce (già filtrato) e mettete in caldo i tranci.

A questo punto, lavorate il resto del burro con la farina fino a ottenere un composto omogeneo; aggiungetene un pochino alla volta al miscuglio di sidro, incorporandolo con cura, e lasciate sobbollire dolcemente per qualche minuto, fino a quando avrete ottenuto una salsetta fluida. Unite allora la julienne di verdure e il prezzemolo tritato, regolate di sale, cospargete con una macinata di pepe e lasciate insaporire per 2 minuti. Intanto private i tranci di rombo della pelle, disponeteli sul piatto di portata, copriteli con la salsetta e la julienne di verdure e servite.