Press "Enter" to skip to content

Come Coltivare le Peonie

Le peonie sono dei fiori bellissimi che meritano di essere coltivati ma come ogni pianta esistono dei segreti per avere un giardino invidiabile. Con queste poche regole non solo saranno bellissime ma otterrai i migliori risultati con meno tempo e fatica.

Se vuoi piantare le peonie mantenendole in un contenitore assicurati che il livello del terriccio del vaso sia pari a quello del terreno. Se hai acquistato peonie con radici nude, i getti principali devono essere messi appena sopra la superficie: se vengono poste troppo in profondità o troppo in superficie ci vorranno diversi anni prima che fioriscano. Annaffiale abbondantemente senza però affogarle. Durante le prime due estati stai attenta che le foglie non appassiscano.

Quando i primi getti cominciano ad uscire dal terreno, disponi dei rami biforcuti attorno alla pianta per darle un valido sostegno agli steli troppo deboli. In alternativa puoi comprare nei negozi appositi dei tutori a cerchio. Puoi anche potare i rami più deboli e meno fioriferi appena li avrai individuati: in questo modo fortificherai gli steli che danno fiori.

Quando iniziano ad appassire le peonie tagliale in modo da non appesantire la pianta e per evitare la formazione di muffe. Anche i petali che cadono sulle foglie devono essere eliminati perchè potrebbero causare l’insorgenza di malattie. Le peonie che sono state trapiantate e messe a dimora non necessitano di essere annaffiate in estate: sono a riposo e non crescono più; però se il tempo è veramente secco non ti preoccupare se perdono le foglie: la pianta non ne risente. A settembre arricchisci il terreno con del concime intorno al gambo.

Be First to Comment

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *